Disavventure in viaggio parte 1°: quando le agenzie locali si comportano da veri mascalzoni.

***Disavventure in viaggio***, giorno 89, diario di viaggio, Cambogia.

Ciò che viene descritto di seguito è una delle tante disavventure che possono accadere quando si è in viaggio, in terra straniera, e si ha la sfortuna di imbattersi in un’agenzia di noleggio non seria, menefreghista, scorretta e ladra. 

Qualche giorno fa abbiamo postato sulla nostra pagina facebook una foto per mostrare ai nostri followers che, qui in Cambogia così come in Vietnam, gli scooter hanno sempre gli indicatori di velocità e serbatoio benzina rotti;

oggi però, ad essere rotta, vi era perfino LA CINGHIA DI DISTRIBUZIONE!

La cosa grave è avvenuta quando il motorino ha pensato bene di “appenderci” e morire mentre eravamo nel bel mezzo del nulla, dopo circa 35Km.

Abbiamo aspettato seduti in terra in una strada desolata, immersa fra i campi di riso, finché non siamo stati salvati da un generosissimo cambogiano che, se pur non parlava una mazza di inglese, ha capito che il nostro motorino era morto e ci ha caricati, insieme allo scooter, sul suo “carretto”, portandoci dal “meccanico” più vicino e regalandoci una meravigliosa esperienza di 18Km, percorsi in circa 90 minuti, comodamente seduti sulle estremità del suo carretto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma LA COSA GRAVE è stato il comportamento della squallida agenzia!

Non solo non si sono degnati di venire a recuperarci, ma anzi, dopo varie telefonate a carico del gentilissimo ragazzo che ci ha “salvati”, il titolare dell’agenzia noleggio ci ha fatto condurre da un meccanico, dove abbiamo sprecato ben 5 ore sprecate, e ci hanno chiesto di pagare la riparazione, assicurandoci che ci avrebbero rimborsato di tutti i soldi al nostro ritorno;
Una volta tornati, e appurato che non avevamo colpe sulla “vecchiaia della cinghia di distribuzione” che ha causato il problema, ci hanno però fatto pagare il noleggio dello scooter, dandoci i soldi in meno, e minacciandoci di non ridarci la nostra patente che avevamo dovuto lasciare in suo possesso come garanzia al noleggio dello scooter.

A nulla sono valse le nostre lamentele;

dopo aver sprecato l’intera giornata solo per questa disavventura, ci hanno estorto con le minacce i soldi per il noleggio di uno scooter rotto che non abbiamo potuto usare, e che ci ha portato via un’intera giornata di viaggio!

Questo, purtroppo, è quanto può accadere quando si è “ospiti” in un luogo in cui quasi nessuno parla la tua lingua, quindi non puoi chiedere “giustizia” cercando appoggio nelle persone locali, e si ha la sfortuna di imbattersi in un’agenzia tour e di noleggio che approfitta del tuo essere “straniero” piuttosto che trattarti come “ospite nel suo paese”, senza rendersi conto che è solo grazie a te, viaggiatore, che lui ha un lavoro, un ufficio, ed una casa; senza viaggiatori, certamente non esisterebbero agenzie di viaggio e tour!!!

Leggi anche:

E se anche voi amate viaggiare e volete condividere le vostre esperienze di viaggio, esporre dubbi, o semplicemente trovare l’ispirazione, seguiteci su Facebook e su Youtubee unitevi al nostro gruppo Anime in viaggio

Scritto da Annalisa Galloni

Facebook Comments

Commenta questo articolo

Articoli correlati

Asia

Volontariato in Cambogia: cercasi urgentemente volontari.

Volontariato in Cambogia. Cercasi urgentemente volontari: “ABBIAMO bisogno del vostro AIUTO; LORO hanno bisogno del vostro aiuto”. Volontariato in Cambogia: CERCASI VOLONTARI  per aiutare bambini e ragazzi di un piccolo villaggio cambogiano ad avere un Leggi tutto…

Asia

Phu Quoc Vietnam: un’isola paradisiaca, come quella dei film.

Phu Quoc Vietnam: un'isola paradisiaca dalla sabbia bianca e l'acqua cristallina. Ecco tutte le info su come raggiungerla e cosa vedere.

Asia

Open bus Vietnam: come viaggiare da nord a sud “senza pensieri”.

Open bus Vietnam e sleeping bus: per viaggiare da nord a sud con meno di 40 euro, e visitare il paese "senza pensieri".