1. Scienza in viaggio: Gazze e Cornacchia nera nel deserto del Gobi, Mongolia.

La famiglia dei Corvidi appartiene all’ ordine dei Passeriformi, e sono tra quest’ultimi quelli che generalmente hanno una dimensione maggiore.

A questa famiglia appartengono svariate specie, tra cui quelle che possiamo osservare nella foto: una Cornacchia nera (Corvus corone) e le Gazze (Pica pica ssp. bactriana).

Sono animali molto intelligenti, con un’eccellente memoria, e che dnon hanno problemi di alimentazione, in quanto hanno una dieta molto varia che va dalla frutta ai cereali, ai piccoli invertebrati.

Tornando alla loro intelligenza e memoria, questi uccelli hanno imparato due cose fondamentali per la loro sopravvivenza;

la prima è come rompere il guscio di un invertebrato per nutrirsene: lo portano ad una certa altezza e lo lasciano cadere poi verso il suolo;

la seconda è l’abilità nel nascondere il loro cibo, per poi ricordarsi della loro “dispensa segreta” in caso di necessità.

Diamo però sia alla Cornacchia che alla Gazza la loro importanza, e soffermiamoci per un attimo singolarmente sulle due.

 

La Cornacchia nera (Corvus corone) vive in tutta Europa e in Asia; grazie alla sua grande capacità di adattamento, questo uccello ha colonizzato ambienti estremamente diversi: dalle aree mediterranee a quelle desertiche oppure montuose.

La grande capacità di adattamento della cornacchia nera si riscontra anche nel suo comportamento; ad esempio, in base all’area geografica, questo uccello può essere stanziale oppure migratore.

Anche le abitudini sociali della cornacchia nera sono elastiche: può condurre vita solitaria, in coppia oppure in stormo; la coppia, in particolare, è monogama e rimane invariata per molti anni.

La Gazza è un animale stanziale che nidifica preferibilmente in Europa, buona parte dell’Asia e dell’Africa nord-occidentale; è un uccello che ama gli spazi aperti come i prati, ma anche frutteti, cespugli, campi coltivati e margini dei boschi;

riesce ad adattarsi ai vari cambiamenti climatici e ambientali, perché fa grandi scorte di cibo;

e si nutre prevalentemente di prodotti di origine animale, in particolare carogne, ma anche uova, quindi insetti, frutta, ghiande e grano.

Le coppie sono monogame, stanziali, nascono in primavera con relativo corteggiamento da parte del maschio.

Le interazioni agonistiche tra cornacchie e gazze sono comuni; le cornacchie spesso dominano sulle gazze nelle dispute sul cibo, e spesso si nutrono delle loro uova e dei giovani.

Inoltre, le singole gazze vengono spesso inseguite dai corvi, mentre le gazze in gruppo sono in grado di nutrirsi più a lungo, anche se in presenza di corvi.

Nel nostro caso, potremmo quasi dire: l’insieme fa la forza.

E per la solitaria cornacchia? Beh, se vogliamo rimanere in tema di detti: se non puoi sconfiggerli, unisciti a loro!

Scritto da Arianna Morena Belfiore in collaborazione con l’associazione ARDEA

Luogo di avvistamento: Gobi desert, Mongolia.

Periodo di avvistamento: Ottobre 2017

Leggi anche:

E se anche voi amate viaggiare e volete condividere le vostre esperienze di viaggio, esporre dubbi, o semplicemente trovare l’ispirazione, seguiteci su Facebook e su Youtubee unitevi al nostro gruppo Anime in viaggio

Facebook Comments

Commenta questo articolo

Articoli correlati

Scienza in Viaggio

Quando un naturalista si sveglia……

Quando un naturalista si sveglia sa che il suo obiettivo dovrà essere più veloce della gazzella!

About Us

Animerranti: si riparte per una nuova avventura chiamata ASIA.

Animerranti riparte per un nuova avventura, zaino in spalla, alla scoperta di un meraviglioso e magico continente: l’Asia. Un viaggio itinerante, rigorosamente zaino in spalla, alla scoperta di un meraviglioso e magico continente: l’Asia. E’ questa la Leggi tutto…

Project Souls

Animerranti: due persone, un solo sogno, Viaggiare.

Animerranti: due persone, un solo sogno, Viaggiare. Tutto è pronto, il nostro prossimo viaggio sta per avere inizio. Ci recheremo dall'altra parte del mondo, per scoprire...