Se non sei felice del tuo lavoro, devi farti coraggio e cambiare le cose, o rischierai di essere infelice per sempre.

Oggi una persona a me cara mi ha fatto una domanda: “cosa hai fatto in questi giorni oltre a lavorare?”

Bella domanda.

Cosa facciamo ogni giorno, oltre a lavorare?

Abbiamo il tempo di dedicarci alle nostre passioni, alle persone che amiamo, alle nostre famiglie, i nostri partner, i nostri amici?

Oppure usciamo da lavoro sempre così tardi, e così stanchi, che non abbiamo né il tempo né la voglia di fare nulla?

Blaise Pascal ha detto: “La cosa più importante di tutta la vita è la scelta di un lavoro, ed è affidata al caso”; come dagli torto!

Pensateci.

Tutte le persone del mondo prestano la massima attenzione nello scegliere “la persona giusta” da amare, e passano forse la vita intera a cercarne una “perfetta” con cui condividere i propri momenti, le proprie giornate, la propria vita; ma quanti prestano la stessa attenzione nella scelta di un lavoro?

Perché il lavoro è importante tanto quanto “un matrimonio”, e se non forse ancor più impegnativo.

E quello il luogo dove passiamo la maggior parte del nostro tempo, e delle nostre vite; trascorriamo più tempo lì che a casa, o in qualunque altro posto; e più tempo con i nostri colleghi che con le nostre famiglie.

E non possiamo “chiedere il divorzio” prima dei 40 anni, altrimenti addio pensione.

Pensandoci bene e facendo due calcoli, se siamo fra “i fortunati” con un contratto full-time, allora impegniamo 8 ore a lavorare, più almeno un’altra ora fra il recarci al lavoro e il ritornare a casa; senza parlare della pausa pranzo che, dovendosene restare li, tanto pausa non è!; se altre 8 dovrebbero servire per dormire… Beh, restano circa 7 ore al giorno per fare tutto il resto.

7 ore che rischiamo anche di non viverci pienamente; perché, se si è stanchi o stressati dopo una giornata di lavoro, se pur in compagnia degli amici più cari ed in un luogo meraviglioso, invece che godere di quel momento ci ritroveremmo a desiderare solo di tornare presto a casa; e ci per perderemmo le bellezze della vita; ci perderemmo la nostra stessa vita.

Solo se svolgeremo un lavoro che amiamo potremo essere felici, altrimenti “tutto il tempo” trascorso a lavorare, giorno dopo giorno, anno dopo anno, sarà solo tempo sprecato.

Ecco, quindi, che diventa essenziale per la nostra felicità scegliere con criterio il lavoro della nostra vita.

Certo, è vero, non è impresa facile trovare il lavoro dei nostri sogni; ma non vale la pena almeno provarci, prima di mollare?

Perché, in fin dei conti, il problema principale della nostra società è proprio questo: non siamo più abituati a lottare per ciò che desideriamo, ma siamo spinti e invogliati a mollare; ci sentiamo ripetere continuamente che è difficile trovare un lavoro, e vediamo così tante persone intorno a noi “accontentarsi” di un lavoro che non amano, che ad un certo punto della nostra vita smettiamo anche noi di chiederci “cosa vogliamo fare” e iniziamo a chiederci “cosa possiamo fare”, prendendo quello che troviamo lungo la strada, invece che continuare a cercare e lottare per quello che desideriamo.

Ed è così che iniziamo a vivere una vita fatta di infelicità e di attesa: attendiamo tutto il giorno che arrivi la sera, tutta la settimana che arrivi il week-end, tutto l’anno che arrivino le vacanze e … tutta la vita che arrivi la felicità!

E non lavoriamo più per vivere, ma viviamo per lavorare…

Se anche voi non state vivendo la vostra vita facendo ciò che amate, ma accontentandovi di ciò che avete trovato lungo la strada e che non vi rende felici, allora forse dovreste fermarvi e pensare.

Perché se farete sempre le stesse azioni otterrete sempre lo stesso risultato; le cose non cambieranno da sole, se non sarete voi a cambiarle.

Benjamin Franklin ha detto: “Molte persone muoiono a 25 anni, ma non sono sepolte prima dei 75”.

Leggi anche:

E se anche voi amate viaggiare e volete condividere le vostre esperienze di viaggio, esporre dubbi, o semplicemente trovare l’ispirazione, seguiteci alla Official page Animerranti  e su Youtubee unitevi al nostro gruppo Anime in viaggio.

Scritto da Annalisa Galloni

Facebook Comments

Commenta questo articolo

Articoli correlati

Consigli di vita

Ed ora fermati e chiediti se sei felice…

Ed ora fermati e chiediti se sei felice; e chiediti se stai vivendo la vita che hai sempre sognato, chiediti se stai avverando i tuoi desideri; e ricorda: non è mai troppo tardi per cambiare strada.

Consigli di vita

Viaggiare è sempre stato il mio desiderio più grande.

Viaggiare è sempre stato il mio desiderio più grande; ma il problema stava nel fatto che pensavo di "ESSERE IO QUELLO SBAGLIATO".

Consigli di vita

Siamo vivi, è vero, ma viviamo realmente le nostre vite?

Siamo vivi, è vero, ma chi di noi sta realmente “vivendo la propria vita”? Diamo per scontato che, siccome ogni giorno ci svegliamo, e respiriamo, allora stiamo vivendo; ma così non è. Provate a porvi Leggi tutto…