Siamo vivi, è vero, ma chi di noi sta realmente “vivendo la propria vita”?

Diamo per scontato che, siccome ogni giorno ci svegliamo, e respiriamo, allora stiamo vivendo; ma così non è.

Provate a porvi solo per un attimo questa semplice, facile, ma essenziale domanda: “state vivendo realmente la vostra vita?”.

Certo tutti noi siamo vivi, nessuno lo mette in dubbio, e respiriamo, parliamo, camminiamo, mangiamo, e compiamo ogni giorno altre mille è più azioni; ma basta realmente solo questo per rispondere “sì”?

Ph©Animerranti

Mi capita spesso in questo periodo, parlando con amici, familiari, e perfino con gli estranei, di sentirmi ripetere la stessa frase: “devono solo passere queste ultime settimane, e poi finalmente vado in ferie”.

Che sia per un mese, per due settimane, o persino anche solo per pochi giorni, e come se tutti fossero in attesa di quel momento; ed è come se tutti i restanti giorni che stanno vivendo, non contassero nulla, non fossero importanti, non fossero giorni da vivere e da godere, ma solo da “far passare in fretta”.

Ora questo è solo un esempio banale, fatto a caso; ma è così che avviene quasi sempre duranti gli anni delle nostre vite.

E’ come se fossimo sempre in attesa di qualcosa: attendiamo tutto il giorno che arrivi la sera, tutta la settimana che arrivi il week-end, tutto l’anno che arrivino le vacanze e…

… tutta la vita che arrivi la felicità!

Capirete bene che, così facendo, e come se non stessimo realmente vivendo, ma solo… aspettando.

Ph©Animerranti

Catapultati nel futuro, nei momenti che verranno, smettiamo di viverci il presente e di dare importanza ai momenti che “stanno avvenendo proprio adesso”, in questo preciso instante. Li perdiamo, senza renderci conto che sono momenti del nostro tempo che non torneranno mai più.

Che strana cosa è il tempo; forse la più importante che abbiamo, ma quella che in assoluto sottovalutiamo, e diamo per scontato, senza capirne realmente appieno l’importanza.

Se pur il presente è l’unico tempo che abbiamo a nostra disposizione con sicurezza assoluta, involontariamente non lo apprezziamo, e lo sprechiamo magari compiendo ogni azioni quotidiana in maniera così automatica e meccanica da non rendercene neanche conto, e da non dargli più peso né valore; che sia prendere l’autobus per andare a lavoro, fermarsi al bar a prendere un caffè, o salutare un amico, le compiamo senza viverle davvero.

Come ha spiegato Thich Nhat Hanh, monaco e maestro zen Vietnamita, per godersi appieno un momento occorre essere completamente calati nel presente.

Facendo l’esempio del gustarsi una tazza di tè, ha spiegato che “Solo nella consapevolezza del presente le tue mani possono sentire il piacevole calore della tazza di tè, assaporarne l’aroma, sentirne la dolcezza, apprezzarne la delicatezza.

Ph©Animerranti

Se mentre la bevi stai rimuginando a cose passate o pensando a cose future, ti perderai completamente l’esperienza del godertela, e anzi, quando guarderai nella tazza il tè sarà già finito, e non ricorderai neanche di averlo bevuto.

Con la vita è la stessa cosa.

Se non sarai calato appieno nel presente, ti guarderai intorno smarrito, e lei se ne sarà già andata; perderai così il sentimento, l’aroma, la delicatezza e la bellezza della vita. Sarà come se ti passasse veloce davanti. 

Il passato è andato e il futuro non è ancora qui, c’è un solo momento che puoi vivere davvero, ed è il presente.”

Dovremmo riuscire a viverci ogni singolo momento di ogni singolo giorno, soffermandoci sul presente, e non sul futuro, o sul passato.

Uscite di casa e iniziate a vivere la vostra vita “di oggi”; se volete fare qualcosa, fatelo, ora; se volete chiamare qualcuno, chiamatelo; se volete andare in un posto, non rimandate, andateci.

Non rimandate a domani quello che potreste fare oggi; perchè forse domani non potrete più farlo, o non vorrete più farlo.

La vostra vita è adesso.

E se anche voi amate viaggiare e volete condividere le vostre esperienze di viaggio, esporre dubbi, o semplicemente trovare l’ispirazione, seguiteci alla Official page Animerranti  e su Youtubee unitevi al nostro gruppo Anime in viaggio.

Scritto da Annalisa Galloni

Ph©Animerranti

Facebook Comments

1 commento

Se non sei felice del tuo lavoro, cambialo! Ecco perché... - Animerranti - Blog di viaggi · 16 agosto 2017 alle 20:47

[…] Stiamo realmente vivendo la nostra vita? […]

Commenta questo articolo

Articoli correlati

Consigli di vita

Ed ora fermati e chiediti se sei felice…

Ed ora fermati e chiediti se sei felice; e chiediti se stai vivendo la vita che hai sempre sognato, chiediti se stai avverando i tuoi desideri; e ricorda: non è mai troppo tardi per cambiare strada.

Consigli di vita

Viaggiare è sempre stato il mio desiderio più grande.

Viaggiare è sempre stato il mio desiderio più grande; ma il problema stava nel fatto che pensavo di "ESSERE IO QUELLO SBAGLIATO".

Consigli di vita

Se non sei felice del tuo lavoro, cambialo! Ecco perché…

Se non sei felice del tuo lavoro, devi farti coraggio e cambiare le cose, o rischierai di essere infelice per sempre, e di sprecare la tua vita.